GIUSEPPE MASCOLO illustrazione e grafica.
12345678


Libri

Pittura

Teatro

Fumetti

  • la cantata dei pastori
  • Pulcinelleide
    l'Arcaterra
    Pulcinella a Pietrarsa
    Pulcinella a castello di Baia
    Il Giudicatore

Cortometraggi

Musica

Collezionismo

IO sui network

  • facebook
  • my space
  • flikr
  • Twitter


 

PULCINELLEIDE

Alchè lasso, per avventura ivi disteso, spento di cagione e conoscenza così appare nella bianca spuma quale relitto abbandonato e muto. Cantoti le sue mosse e poco la sua storia movendo con scienza lo tuo passo e discoprendo a te, se tuttavia ancor non ti fallisce il senno di seguirmi nello oscuro e pauroso inferno, la destra via.

E invece io ve cuntarraggio, amici belli miei, ca' dint'a chelle notti lucenti e chiare, ce se puteva pure cacà sotto p'a paura e tenerse astipato o core dint' e cazette facenne o ggiallo, e vierme e pure ' riscenzielle. Sempre in pericolo e fernì mmocc'a 'nu cano luttanno contro vrùcele, nìeve, vessiche e freve 'e notte.

In «Pulcinelleade» viene proposto questo pensiero all’attenzione di chi legge: ciò che spesso affannosamente e invano, l’uomo, cerca negli altri o nel mondo lo trova, dentro di se e nella sua storia umana. Nel testo di Cetruleide dall'apparenza semplice e lineare, sono disseminate diverse “chiavi di lettura” con cui è possibile interpretare altre storie ed altri significati: quelli di carattere simbolico-sessuale e religioso, quello immaginario formalizzato nei secoli dalla cultura popolare campana, quello storico e critico ecc. Questa ennesima storia su Pulcinella riaggrega molto materiale iconografico relativo alla maschera e molti suoi atteggiamenti, testimoniando l’insieme di quei luoghi comuni quello storico e critico, alchemico e addirittura astronomico.che via via sono andati su di lui formandosi, ma Pulcinella, che è demone, morto, ermafrodita, il dio Mitra o Gesù in persona, “viaggia” all’interno del proprio essere per scoprire poi, alla fine, di essere anche un uomo

Acquista una copia di PULCINELLEADE.

Autore e disegni di: Giuseppe Mascolo
numero di pagine: 185
formato: 21*29 bianco e nero con copertina a colori
data di Pubblicazione: 2013
Prima edizione: GM edizioni
Prezzo:21 euro + sp. sped.

clicca qui per acquistare (verrai reindirizzato su LULU.com)

Un po di storia:

Pulcinelleide (o anche Cetrulleideo Pulcinelleade) nasce nel 1990 (caspita! Sono ventitrè anni) come testo teatrale. Il testo originale, oramai smarrito tra le varie correzioni e cambiamenti era quasi totalmente in rima e vernacolo. Fu rappresentato con il titolo "Pulcinelleide" dal noto interprete pulcinellesco Ciro Giorgio del CTS Centro teatro studi, che ne curò anche la regia. Successivamente reailzzai una versione a fumetti del testo con l'intenzione di pubblicarlo e raccolsi le liberatorie di personaggi noti che avevo inserito nei disegni, tra i quali: Luca de Filippo, Peppe e Concetta Barra, Antonio Sorrentino, Luisa Conte ecc. (Volete vedere alcune tavole di quel vecchio lavoro? Cliccate sui link della breve trama qui sotto.
(...) Fondamentale fu l'incontro con il maestro Roberto de Simone che mi diede preziosi consigli sulla struttura del testo, ma ancora più importante furonole dritte del prof. Franco Carmelo Greco, studioso e ricercatore del teatro italiano, professore di ruolo di Storia del teatro moderno e contemporaneo presso l’Università di Napoli ‘Federico II’, purtroppo scomparso nel 1998. Grazie all'appassionato docente riuscire a smussare ulteriormente lo spigoloso testo abbandonando definitivamente l'uso dei versi e del dialetto. Inoltre mi disse che utilizzare come personaggi del fumetto i personaggi famosi avrebbe allontanato il lettore dalla "poetica della storia" (parole sue).

Decisi allora di rifare il tutto daccapo e ridisegnai le oltre cento tavole del fumetto arrivando a questa che "dovrebbe" essere la versione definitiva. In realtà poco ci credo. Ho già pronta un altra versione teatrale e, addirittura, un buon inizio di sceneggiatura cinematografico. (hai visto mai?)

La trama :

Ipnotizzato dal soave richiamo del canto delle sirene Pulcinelleide, che prestava servizio sulla nave di Ulisse come cuoco, si lascia cadere nel mare e viene trasportato, svenuto, dalle onde sulla spiaggia. Dopo un tempo lunghissimo, forse secoli, Pulcinella viene svegliato da Virgilio (si, proprio colui che accompagnò anche Dante) che lo portanella sua villa e nella sua vita. Ma la curiosità di Pulcinella circa la sua storia, che non ricorda, loporterà a Neapolis, poi dalla Sibilla cumana nel regno dei morti e scoprirà, alla fine, di essere stato... strunziato dal destino e dall'autore della sua stessa sroria.)

pulcinelleide


PULCINELLEIDE: il trailer

   
Pulcinelleide

pulcinelleide

Corso Campano 465 - 80014 - Tel. 08119662336 - 3388793578